ESCHE MARINE E NUOVE TECNICHE DI ALLEVAMENTO

Studio della riproduzione in cattività del verme del Mediterraneo tremolina (Hediste diversicolor)

Il progetto sperimentale (fondi FEAMP 2014/2020 – MISURA 2.47) per l’allevamento del verme marino Hediste diversicolor, meglio conosciuto come tremolina, ha l’obiettivo di verificare la fattibilità tecnica e i costi di un possibile impianto di acquacoltura dedicato a questa esca di grande importanza per la pesca sportiva.

Una nuova frontiera in termini di specie animali allevabili in acquacoltura con l’obiettivo di coniugare sfruttamento sostenibile delle risorse marine e tutela della biodiversità: allevare tremolina per fornire un’esca sempre fresca e reperibile in tutti i punti vendita, con costi possibilmente più contenuti di quelli attuali ed evitando la raccolta manuale del verme con pale e setacci che può causare danni all’ecosistema marino.
È da questa premessa che ha preso il via il progetto sperimentale ‘Studio della riproduzione in cattività del verme del Mediterraneo tremolina (Hediste diversicolor)’, promosso dall’ Istituto di ricerca scientifica Unimar e sostenuto dal Ministero delle politiche agricole tramite fondi della comunità europea per la pesca e l’acquacoltura.

In queste pagine vengono condivisi l’andamento ed i risultati degli esperimenti in corso, condotti da enti scientifici di comprovata e storica competenza nel campo della biologia marina quali il Cirspe (Centro Italiano Ricerca e Studi per la Pesca) e il CNR Ismar (Istituto di Scienze Marine) di Venezia.